Igiene orale

La migliore prevenzione dentale si traduce in una costante e giornaliera igiene orale.

Di seguito cercheremo di dare alcune nozioni sulle malattie della bocca, come curarle, ma soprattutto come prevenirle.

Le piu’ comuni malattie della bocca sono causate dalla PLACCA BATTERICA. Quest’ultima aderisce ai denti e permette ai batteri, in essa contenuti, di provocare: CARIE, GENGIVITI, PARODONTITI facilmente evitabili pulendo accuratamente i denti e mantenendo una buona igiene orale.

Lo strumento indispensabile per la pulizia del cavo orale e’ lo spazzolino, che deve avere un’impugnatura comoda e una testina non troppo grande per poter raggiungere anche i denti posteriori. Le setole devono essere sintetiche e non troppo dure e possibilmente si deve cambiare lo spazzolino ogni due mesi.

Dal punto di vista pratico la pulizia dei denti si effettua tenendo lo spazzolino inclinato di 45 gradi e compiendo movimenti verticali dalle gengive alla parte finale del dente cosi’ da allontanare la placca dalle mucose evitando la formazione di gengiviti.
Bisogna spazzolare i denti minimo due volte al giorno per almeni due minuti, ricordandosi di spazzolare anche la lingua. Si completa la pulizia utilizzando un filo di nylon lungo 40 cm avvolto tra le dita medie di entrambe le mani, lasciando uno spazio di circa due cm tra un dito e l’altro, si fa passare il filo tra i denti alzandolo e abbassandolo.

Questa operazione serve per per pulire gli spazi interdentali, difficili da raggiungere con le setole. In presenza di apparecchi ortodontici che impediscono l’uso del filo si puo’ consigliare l’uso di particolari scovolini.