Bruxismo

Il bruxsismo è un disturbo abbastanza frequente e purtroppo trascurato, si verifica soprattutto di notte ma anche di giorno. Molte volte il dolore non si limita solo ai denti ma prosegue fino a provocare forti mal di testa. Le cause sono molteplici e a tutt’ora non del tutto chiare, molte volte lo stress giornaliero riveste un ruolo molto importante.

I sintomi più comuni sono: dolore e stanchezza mandibolare, denti sensibili, dolori cervicali, nevralgie o emicranie, mal d’orecchi e rumori articolari durante il movimento della mandibola. L’effetto di questo disturbo sulla dentatura e’ di facile comprensione: lesioni ai denti simili a fratture in senso verticale, appianamento delle parti masticanti dei denti, esposizione della dentina con conseguente ipersensibilità, danni a eventuali lavori in ceramica presenti in bocca, lesioni alla lungua e alle gengive e iperattività della muscolatura della mandibola.

La valutazione del medico sarà formulata in base all’esito di un controllo approfondito anche con una valutazione condilare e la prescrizione di un dispositivo di rilassamento muscolare. Il Bite, applicato durante la notte sull’arcata dentaria, crea un corretto contatto tra i denti e riduce l’attività muscolare notturna. Il bruxismo à una malattia con una importante componente psicologica e non deve essere sottovalutata ma capita e affrontata con serenità anche se lo stress quotidiano non ce lo permette.